16.7 C
Torino
mercoledì, Giugno 3, 2020

Ufficio paper-free. Meno stampe più risparmio

In azienda, risparmiare sulla stampa o impostare delle regole per stampare più efficacemente si traduce in una significativa riduzione dei consumi energetici. Installare e usare opportunamente i dispositivi MultiFunction Printing (MFP), utilizzare oculatamente la stampa a colori, evitare stampe non necessarie, utilizzare servizi di tipografia online, sono tutte piccole soluzione che nel complesso riducono significativamente il dispendio di energia e di materiali. Tutto ciò si traduce in un importante risparmio.

Ma quante aziende sono effettivamente consapevoli di ciò? Lo ha chiesto alle aziende europee Quocirca, in un sondaggio  in tema di riduzione dei consumi energetici (“A sustainable print agenda”) commissionato da Nuance. Dal sondaggio è emerso che quasi il 50% delle aziende non è in grado di tenere sotto controllo il consumo energetico. I dispositivi MFP (dispositivi multifunzione che fungono da scanner, fotocopiatrice e stampante) sono strumenti misteriosi per il 55% degli intervistati, che dichiara di non conoscere a sufficienza i dispositivi istallati né tantomeno il loro utilizzo. Così l’80% delle aziende dichiara di aver adottato delle soluzioni utili per gestire efficacemente i processi di stampa, salvo poi non utilizzarli o farlo casualmente, senza rivelare una particolare attenzione verso le potenzialità di risparmio energetico.

Altre dispersioni di energia e di carta derivano da dispositivi di stampa mal gestiti o non utilizzati. Basti pensare ai cicli di stampa dai volumi elevati e/o con alte concentrazioni di colori inviati a una stampante con costi di esecuzione più alti (magari quella che abbiamo a portata di mano sulla scrivania, piuttosto che il dispositivo MFP più lontano). Basti pensare alle stampe non necessarie e, peggio ancora, alle stampe a colori non necessarie. Una delle cose più semplici da fare e più immediate per iniziare ad essere sostenibili è impostare il dispositivo per la stampa in bianco e nero. In questo modo si inizia a risparmiare inchiostro e, di conseguenza, ridurre i costi. E si inizia a colmare una grande lacuna che costa all’azienda e costa all’ambiente.

E voi, nel vostro ufficio, quanta carta ed energia consumate? Avete delle regole per essere più sostenibili?

- Advertisement -

Altri Articoli

Lascia il tuo Commento: Discutiamone!

Loading Facebook Comments ...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

Ultimi articoli

Tovagliette di carta personalizzate: 10 idee per un ristorante

Le tovagliette di carta personalizzate sono una valide alternativa alle più classiche tovaglie in stoffa. Esse rappresentano un modo per apparecchiare i tavoli di ristoranti, bar e pub in...

Perché investire ancora sulla stampa di roll-up personalizzati?

Al giorno d'oggi è fondamentale promuoversi online Oggi Internet è presente in ogni ambito della nostra vita perciò, per un’azienda, è fondamentale promuoversi online con...

Storia del Messaggio Stampato: Comunicazione e Stampa

Da Gutenberg alla tipografia moderna: evoluzione dei messaggi affidati alla stampa Risale a metà del Quattrocento la prima stampa a caratteri mobili, progenitrice della tipografia...

Stampa grandi formati: differenza tra manifesti e poster da interno

La stampa grandi formati non è pensata solo per l’esterno: se fuori si vedono infatti cartelloni pubblicitari e manifesti elettorali, in casa, negli uffici...

Stampa calendari online: fai gli auguri in un modo originale

Un gadget utile da regalare ai clienti? Scegli un calendario personalizzato State pensando alla stampa online di gadget aziendali per Natale? La scelta migliore dal...
skandehttp://www.skande.com
Informatico, giornalista e consulente marketing per i nuovi media. Si occupa di progetti di Web Marketing per NetPropaganda s.r.l.