domenica, 15 dicembre, 2019
Ultime notizie
Home » Guest Post » Parliamo di terminologia
Parliamo di terminologia

Parliamo di terminologia

La prima agenzia che si occupò di pubblicità fu statunitense e precisamente nacque a Philadelphia. Nello specifico il suo ruolo consisteva nello comprare spazi pubblicitari dai giornali e rivenderli ai clienti ad un prezzo chiaramente maggiore.
In Italia la prima concessionaria di spazi pubblicitari venne fondata nel 1863 a Milano e pian piano da semplice rivenditrice di spazi iniziò a strutturarsi come un’agenzia di comunicazione. Non esistendo ancora un termine nel vocabolario che descrivesse la “comunicazione commerciale” venne adottato quello francese di Rèclame.

Il termine pubblicità apparve all’inizio del Novecento e mentre negli USA si stava già strutturando un complesso sistema di servizi, in Italia ci si affidava più che altro a dei pittori-cartellonisti, tra i quali ricordiamo Dudovich e Depero. Che oltre ad aver realizzato grafiche stupende, hanno scritto anche la storia.

Nel secondo dopoguerra alcune grandi agenzie statunitensi aprirono delle filiali anche nel Bel paese, portando con sè tecniche, conoscenze e terminologia. Ecco per quale motivo molti termini utilizzati in questo campo, ancora oggi, sono stranieri: vediamo il significato di alcuni di questi.

ABOVE THE LINE

Vengono così etichettate le tipologie di pubblicità che utilizza i mezzi “classici” quali la stampa, la televisione, la radio, il cinema, e l’affissione.

BELOW THE LINE

Questo è un termine che si usa per indicare  le attività di comunicazione diverse dalla pubblicità.
Per fare alcuni esempi:

  • Sponsorizzazioni
  • Relazioni pubbliche
  • Promozioni
  • Social media

BRIEF

E’  una sorta di documento, più o meno formale, fornito dal cliente per spiegare che cosa vorrebbe comunicare, dettando (o almeno provando a proporre) alcune linee guida, e dando una idea di massima abbastanza precisa a proposito del prodotto, il suo prezzo e tutte le informazioni che possono tornare utile all’agenzia per costruire un’adeguata campagna pubblicitaria.

HEADLINE

Sintetizzando potremmo definirla come frase iniziale di un annuncio pubblicitario.

CORPORATE IDENTITY

Conosciuta anche come “immagine coordinata“, ne abbiamo parlato tempo fa qui.

Questi erano chiaramente solo alcuni esempi all’interno dell’incredibile varietà di termini esistenti, potete trovare un glossario molto completo cliccando qui.

Biografia stailuan

Laureato in Scienze e Tecnologie Multimediali, lavoro come grafico freelance e graffiti-writer. Ex portiere di calcio a 5, amo la bicicletta, utilizzo il sup, a volte tengo docenze relative a grafica e social network.

Lascia il tuo Commento: Discutiamone!

Loading Facebook Comments ...

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.